Ferentino – Eccellenza / Mister Pippnburg vola… basso e predica la calma

Francesco Pippnburg Ferentino calcio   Marcello Zera dirigente Ferentino calcio

(Sopra il tecnico del Ferentino, Francesco Pippnburg;
il direttore generale Marcello Zera; in anteprima il logo della società)

Dopo aver traghettato in soli quattro anni la compagine amaranto dalla Prima categoria al torneo di Eccellenza, il tecnico Francesco Pippnburg guarda con ottimismo al futuro, ma predica la calma e, soprattutto punta ad una salvezza tranquilla.

Raggiunto telefonicamente, l’allenatorae del Ferentino ha dichiarato: “I risultati ci stanno dando ragione perché abbiamo ottenuto tanto insperatamente e in poco tempo. Infatti all’inizio c’è stato qualche problema, ma, grazie al lavoro della società, siamo riusciti a riportare la nostra piazza nel massimo campionato regionale”.

Quali sono le ambizioni e gli obiettivi del club?Sicuramente, la nostra è una società ambiziosa e, con l’ingresso in società di nuovi imprenditori, lo staff dirigenziale si è allargato. Pertanto i progetti sono ambiziosi, ma non certamente per quest’anno perché siamo una neopromossa, abbiamo avuto ritardi nel mercato, e mi auguro che si possano gettare le basi per puntare in alto tra due stagioni”.

La serie D, forse, come ai tempi del patron Vellucci?Rischio di ripetermi: è proibitivo pensare di salire di categoria per l’anno in corso. Siamo una matricola che ha fatto pochissimo mercato dal momento che ha confermato il gruppo dello scorso campionato. Ma l’Eccellenza è un’altra categoria e ci sono almeno quattro squadre che hanno un organico superiore al nostro. Non sarà semplice, ma tenteremo di conservare la competizione calcistica nella quale siamo inseriti”.

Qual è il tuo pensiero circa il girone appena diramato dalla Federazione?Credo che ci siano quattro squadre che viaggiano con un’andatura diversa ed hanno un passo più veloce. Mi riferisco all’Anagni, al Sora, al Terracina ed al Gaeta. Vedo bene anche la Pro Cisterna, il Sezze ed il Paliano e potrebbero rappresentare la sorpresa del torneo, poi c’è il Pontinia ed il Falaschelavinio, ma sono società che non conosco molto”.

Quale delle squadre menzionate temi maggiormente?Credo che l’Anagni abbia qualcosa in più rispetto alle altre contendenti per la vittoria finale”.

La campagna acquisti è stata esaustiva, oppure ancora manca qualcosa? “L’organico è al completo: abbiamo ingaggiato Capodanno e Cacciotti in difesa, e l’ attaccante Valentino, inoltre ci sono dei giovani in età di Lega molto interessanti: viste le difficoltà che abbiamo avuto può andare bene così”.

Quando è prevista la prima uscita ufficiale? “Il 20 settembre in occasione della Coppa e il nostro avversario è l’Anagni. Giocheremo a Ferentino alle ore 11.00. Credo sia un valido test prima di prendere parte al campionato che incomincerà la settimana successiva. E’ logico che a nessuno piace perdere e quindi ce la giocheremo e andremo in campo senza alcun timore”.

Vuoi ringraziare qualcuno in particolare?Beh, indubbiamente tutta la società e, in primis il direttore generale Marcello Zera, perché il lavoro svolto in estate è stato lodevole e ci tenevo ad encomiarlo”.

Gilberto Farina
Direttore de: Sora e Dintorni

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un commento