Sora / Scomparsa del giornalista Gianni Fabrizio, il cordoglio del Sindaco De Donatis

Gianni Fabrizio immagine 1
(Sopra un’immagine del collega Gianni Fabrizio;
in anteprima il logo della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo)
Con dolore e profondo cordoglio la città di Sora ha appreso, la mattina di sabato 2 gennaio, la notizia della scomparsa di Gianni Fabrizio.
A nome mio e della città tutta esprimo la più sincera vicinanza alla famiglia Fabrizio, che stringo in un abbraccio ideale in questo momento di profondo dolore. Ci ha lasciati, una figura di grande spessore, un uomo dalle straordinarie doti umane e professionali.
Gianni Fabrizio, nella veste di maestro della scuola primaria, ha saputo formare, con amore e dedizione, tante generazioni di sorani che lo ricordano per la simpatia, l’affabilità, il solido bagaglio culturale e l’attaccamento al suo lavoro.
È stato un acuto giornalista, punto di riferimento professionale per tutti gli operatori dell’informazione. Negli anni sono state tante le pagine dell’Avvenire che ha arricchito con i suoi articoli, dimostrando uno stile efficace che arrivava al cuore dei lettori.
Nella veste di addetto stampa della Diocesi di Sora-Cassino-Aquino e Pontecorvo ha instaurato un quotidiano dialogo autentico e proficuo con il Comune di Sora e con tutte le istituzioni del nostro territorio. Gianni è stato anche amministratore del nostro ente, lavorando al servizio della collettività con la serietà e la disponibilità che lo contraddistinguevano.
Il suo impegno diocesano e la sua solida fede lo hanno sempre portato ad aprirsi agli altri, a venire in aiuto di chi si trovasse in difficoltà, senza mai tirarsi indietro.
Grazie, caro Gianni, per l’esempio di correttezza ed onestà, di professionalità ed umanità che ci lasci. La nostra comunità, che tanto hai amato, non ti dimenticherà mai” – ha dichiarato il Sindaco Roberto De Donatis.

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un commento